Organizza il tuo viaggio su misura in
Guadalupa con un'agenzia locale !


Descriveteci il vostro progetto di viaggio: i vostri desideri e le vostre esigenze

Inviamo la vostra richiesta alle agenzie locali

Ricevi fino a 4 preventivi personalizzati gratuiti

Scegliete l'agenzia locale che fa per voi

Perché andarsene in Guadalupa ?

La Guadalupa spalma le sue ali di farfalla tropicali dai colori scintillanti, con distese di blu e verde punteggiate dalle linee sinuose delle spiagge bianche...


Scarica un estratto gratuito della Guida Petit Futé

Preparazione del viaggio in Guadalupa

Territorio francese d oltremare, la Guadalupa è un arcipelago delle Indie Occidentali situato nel sud del Mar dei Caraibi. Le sue due isole più grandi, Basse-Terre e Grande-Terre, separate dal fiume Salt, evocano ciascuna un ala di farfalla, da cui il soprannome dell arcipelago. L isola collinare di Grande-Terre ha lunghe spiagge e vasti campi di canna da zucchero da cui si produce il rum. Sull isola di Basse-Terre, gli amanti della natura si divertono a visitare il Parco Nazionale della Guadalupa con le sue cascate del Carbet e il vulcano Grande Soufrière. Ci sono anche piccole isole come Marie-Galante, La Désirade e Les Saintes. La Guadalupa invita così ai piaceri del mare, alla scoperta di tesori naturali di terra e di mare come la riserva di Cousteau, ma anche a una cultura tradizionale ricca di colori. Per la storia della Guadalupa, il suo folclore e la sua deliziosa cucina, consultate la vostra guida della Guadalupa.


Un'isola così lontana e allo stesso tempo così vicina

Sia una Regione che un Dipartimento d'Oltremare francese (971), la Guadalupa condivide con la Francia metropolitana la stessa moneta, la stessa lingua e lo stesso livello di servizi sanitari e sociali. Tuttavia, il cambiamento di scenario è molto presente quando si arriva sull'isola per la prima volta e ben oltre la semplice differenza di temperatura. La doppia identità franco-caraibica ha generato un mix di volti, culture, mentalità e uno stile di vita diverso da quello francese.


Una destinazione sicura

Qui non avrete paura degli animali: niente squali lungo la costa, niente serpenti o ragni giganti. Naturalmente, i coleotteri della corteccia (millepiedi con punture dolorose) sono da evitare.

In mare, fate attenzione perché il pesce leone (chiamato anche scorfano volante), con le sue spine velenose, è purtroppo presente da qualche anno nelle Indie Occidentali. Il suo veleno rimane attivo anche dopo la sua morte. In termini di salute, beneficiate del sistema sanitario francese. Ricordatevi di portare la vostra tessera sanitaria. Alcune istruzioni di vigilanza sono da rispettare anche se si deve circolare in certi quartieri poveri, in particolare per proteggersi dalla leptospirosi; iniziare evitando di camminare a piedi nudi. Infine, in termini di sicurezza, alcuni quartieri dovrebbero essere evitati al calar della notte... come in ogni altra parte del mondo.


PRODOTTI REPELLENTI PER ZANZARE OFF

Una destinazione "aperta" tutto l'anno

Con una temperatura media di 27°C, picchi di 32°C in giugno, luglio, agosto e l'assenza di stagioni chiare, la natura tropicale è generosa in termini di temperatura. Un mercurio sotto i 20°C sembra essere un vero e proprio evento qui, un argomento che è di gran moda nella prima pagina del quotidiano locale... È consuetudine dire che ci sono due stagioni turistiche annuali: l'alta stagione, da novembre ad aprile, e la bassa stagione, da maggio ad ottobre. Ma questa è una destinazione soleggiata tutto l'anno, soprattutto quando fa freddo in Europa! Naturalmente c'è la stagione degli uragani (da giugno a fine novembre), durante la quale forti depressioni e cicloni talvolta memorabili possono trattenere i viaggiatori. Ma questi fenomeni sono costantemente monitorati e anticipati. Probabilmente a causa di questi capricci climatici, la stagione è poi molto più tranquilla in termini di numero di turisti. Tuttavia, se soggiornate sulle isole durante l'inverno, l'arcipelago vi sedurrà altrettanto, e vivrete con gli abitanti dei momenti forti di fronte ai possibili scoppi di madre natura.

Non fatevi prendere dal panico: un sistema di allarme e di sicurezza personale molto efficace è stato messo in atto dalle autorità locali. Da metà dicembre a metà giugno il clima torna ad essere più secco, con un livello di umidità più sopportabile. Nel complesso, i prezzi dei soggiorni sono chiaramente in calo alla fine di aprile, dopo le vacanze di Pasqua. Durante le vacanze estive (giugno, luglio e agosto), la temperatura e l'umidità sono più elevate, ma una vacanza in famiglia è facilmente possibile. Questo è anche il momento ideale per godersi una crociera, poiché il mare è più calmo, a meno che non ci sia un avviso di tempesta, naturalmente. Attenzione, in luglio e agosto, il prezzo dei biglietti aerei e degli alloggi tende a salire di nuovo perché molti indiani dell'ovest che vivono sulla terraferma tornano "a casa" in questo periodo.


Sole, spiagge e ozio

Prima di partire, se vi viene promesso il sole tutto l'anno, spiagge superbe di sabbia fine, un mare turchese e caldo, non immaginate che questi siano argomenti eccessivi perché la Guadalupa ha davvero tutti questi vantaggi. Il tempo è buono tutto l'anno, anche se al di fuori della stagione invernale possono cadere forti piogge. Se vi trovate su una spiaggia vulcanica, potete scegliere tra sabbia bianca, dorata o grigio intenso. Potete "prendervela comoda" a Sainte-Anne, Saint-François o Gosier (a Grande-Terre) oppure potete preferire le escursioni in acqua nei fiumi, il bivacco nella foresta tropicale, l'arrampicata sul vulcano o la pesca d'altura (a Basse-Terre)!

L'arcipelago unisce esotismo e modernismo, comfort e natura, relax e rinvigorenti attività all'aperto, senza dimenticare le emozioni del mare o le numerose attività di sport acquatici.


Attività all'aperto a bizzeffe

Con la sua natura esuberante di clorofilla, circondata da una costa ancora preservata, l'arcipelago è un grande parco giochi. Nuoto, sport acquatici e attività ricreative, avventure in mare... Alcune delle attività ruotano intorno al mare. Se non avete mai avuto l'opportunità di provare le immersioni subacquee, ora è il momento di farlo! I ricchi fondali dell'arcipelago della Guadalupa vi invitano a scoprire il Grande Blu. La trasparenza dell'acqua è rassicurante, e lo sono anche gli istruttori certificati! Qui è molto facile praticare l'immersione, con maschera e boccaglio, bottiglie o apnea per i più allenati o con un casco regolabile, soprattutto nella riserva naturale di Bouillante. Inoltre, è possibile noleggiare tutti i tipi di barche, navigare con o senza skipper, con o senza motore, fare una crociera intorno all'arcipelago... I più sportivi si divertiranno con la pesca d'altura, il windsurf, il surf, il jet-ski, il kitesurf, il flyboard, il kayak, il pedalò... e i più meditativi staranno tranquillamente all'ombra sull'amaca o sulla sabbia, scrutando l'orizzonte.

Le attività del tempo libero aereo (volo in aereo, parapendio, elicottero, ULM, caduta libera...) sono anche un modo originale per scoprire l'arcipelago da un'altra angolazione e godere di nuove sensazioni.

Escursioni nell'entroterra, circuiti di trekking o canyoning, gite in buggy accompagnato, 4x4, moto, bivacco nella foresta... Si parte, a piedi, alla ricerca delle cascate e delle loro profonde conche, dove i bagni sono altrettanti premi dopo una bella passeggiata. I ripidi sentieri botanici offrono ancora più sensazioni. Connoisseur o no, il viandante rimarrà incantato dal rigoglio delle specie e delle essenze di questo giardino tropicale. Da scoprire anche il mondo dell'agricoltura tradizionale, con le piantagioni di canna da zucchero, le piantagioni di banane, le fabbriche di caffè, le piantagioni di cacao... Infine, menzioniamo un itinerario Ecomuseo e Patrimonio, che attraversa la strada delle distillerie di rum, delle case coloniali e delle ville creole.

Le città di Basse-Terre e Pointe-à-Pitre offrono emozionanti visite guidate a tema.


Ecoturismo in crescita

Primo settore economico della Guadalupa, l'attività turistica si distingue, nel corso degli anni, per una vera e propria ricerca di equilibrio e una maggiore varietà di offerte di alloggio e di attività. Al di là dell'economia generata dalle località balneari situate più in generale sulla Grande-Terre, negli ultimi decenni sono emerse modalità alternative di alloggio che si sono sviluppate in modo considerevole; l'ecoturismo è ormai in pieno boom. Gli stabilimenti giocano la carta dello sviluppo sostenibile e si rivolgono alle fonti di energia solare, alla conservazione delle risorse idriche e agli edifici realizzati con materiali ecologici. Questa diversificazione dell'offerta è vantaggiosa per le isole dell'arcipelago, sia per gli imprenditori che investono nella green economy e moltiplicano le iniziative di ecoturismo, sia per i viaggiatori alla ricerca di soggiorni più rurali e autentici e per la popolazione a cui questa attività dà lavoro.


Savoir-fête made in Guadalupa

Conosciamo bene la trilogia sole-rum-coccodrillo! Cliché o ingredienti di base per la festa? Durante le vostre passeggiate ed escursioni, noterete sicuramente questo aspetto amichevole del carattere Guadalupano. Il gusto per le feste non è una formula semplice. C'è sempre la possibilità di divertirsi, di mettere musica e di abbozzare passi di danza. Come prova, agli undici giorni festivi riconosciuti nella Francia metropolitana si aggiungono nove giorni di riposo in Guadalupa (lunedì e martedì grasso, mercoledì delle ceneri, giovedì di metà Quaresima, venerdì santo, sabato Gloria, 27 maggio, 21 luglio, 2 novembre). Anche il calendario dei giorni del patrono è impressionante, e c'è anche il periodo del Carnevale, le feste, gli zouks all'aperto... Naturalmente, il ti-punch (un vero e proprio rimedio antistress) aiuta a mantenere l'atmosfera.