Organizza il tuo viaggio su misura in
Mongolia con un'agenzia locale !


Descriveteci il vostro progetto di viaggio: i vostri desideri e le vostre esigenze

Inviamo la vostra richiesta alle agenzie locali

Ricevi fino a 4 preventivi personalizzati gratuiti

Scegliete l'agenzia locale che fa per voi

Perché andarsene in Mongolia ?

A causa di molti parametri insoliti (barriera linguistica, poca varietà di cibo, strade non asfaltate, poche docce nei campi di yurta...), un viaggio in Mongolia non è davvero rilassante ma è semplicemente magico.


Scarica un estratto gratuito della Guida Petit Futé

Preparazione del viaggio in Mongolia

Magnifici paesaggi a perdita d'occhio, ampi spazi aperti che i cavalli selvaggi galoppano ... Immergetevi in questa selvaggia vastità durante un viaggio con la famiglia o con gli amici. Potete per esempio scoprire lo stile di vita nomade e dormire una notte in una yurta. Da non perdere il Palazzo di Bogd Khan a Ulaanbaatar, uno dei monumenti più importanti della storia della Mongolia. Lontano dalla furia della capitale, incontrare i mongoli è sempre un momento molto caldo! Anche dal punto di vista della natura non rimarrete delusi. Dai dintorni del lago Khövsgöl ai meravigliosi contrasti di colore del deserto del Gobi, dalle superbe steppe dell'Asia centrale alle catene montuose occidentali avvolte nella loro cultura kazaka, il cambiamento di scenario è totale.
Yourte et nuit étoilée en Mongolie ©

Quali sono i must in Mongolia?

Dormire sotto una yurta Una notte in una yurta, cioè in una tenda tradizionale che serve come casa per i nomadi in Mongolia, è sempre un momento senza tempo. Nel cuore della natura, nella steppa mongola o vicino alle dune di sabbia del deserto del Gobi, si può vivere localmente, immersi in una famiglia nomade. Equitazione nel Parco Nazionale Gorkhi-Terelj Scoprire il Parco nazionale Gorkhi-Terelj a cavallo è innegabilmente un bel modo per scoprire paesaggi sublimi e allo stesso tempo essere tutt'uno con la natura. La Mongolia è stata la terra dei cavalli per migliaia di anni e non solo la terra dei famosi cavalli di Przewalski, una specie endemica del paese. Il deserto del Gobi: vedere il Khongoriin Els e i fossili di dinosauro Situato nel sud del paese, il deserto del Gobi è una regione da scoprire assolutamente durante qualsiasi viaggio in Mongolia. È famosa per essere la patria di molti fossili di dinosauri, ma anche di dune giganti chiamate Khongoriin Els. Si estendono su una superficie di 900 km2, dominano le steppe e sono davvero impressionanti. Nelle vicinanze, incontriamo spesso allevatori di cammelli. Un vero cambiamento di scenario rispetto a Ulaanbaatar!
Dune dans le désert de Gobi ©

La Mongolia fuori dai sentieri battuti

Il Khovsgol Nuur Situato nel nord del paese, è il secondo lago più grande del paese, dopo il lago Uvs, ed è anche il più profondo. Lungo 136 km e largo 36 km, è ghiacciato da gennaio ad aprile. Da sola contiene il 2% delle riserve di acqua dolce del mondo. A causa della sua acqua molto limpida, è spesso chiamata la perla blu della Mongolia. Prendere il transmongoliano Il transmongoliano è un treno mitico (tanto quanto il transiberiano) che corre tra Ulan-Bator e Pechino. Attraversa la Mongolia interna e il deserto del Gobi da nord a sud. Impossibile annoiarsi durante il viaggio, tra i paesaggi sublimi e le conversazioni che vanno bene con i mongoli intorno a una bottiglia di vodka (una bevanda che i locali amano!). Per fare tutta la strada da Ulaanbaatar a Pechino, 28h30! Ma ancora una volta, non vedrai passare il tempo... Parco Nazionale dell'Altai Situato nell'estremo sud-ovest della Mongolia, è la parte più alta del paese con catene montuose con vette che superano i 4.000 metri come il Monte Khuiten (4.374 metri). Il parco nazionale ospita i petroglifi dell'Altai mongolo, classificati come patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, Le pitture rupestri di Tsagaan Salaa sono concentrate su 15 km2. Sono più di 10.000 disegni, e si possono osservare scene di caccia e di allevamento o sono rappresentati branchi di animali. La Festa dell'Aquila a d'olgii I kazaki della Mongolia organizzano ogni anno, il primo fine settimana di ottobre, la festa dell'aquila in olgii. In questa tradizione millenaria, i falconieri gareggiano tra loro attraverso le aquile reali che hanno addestrato, e devono catturare quante più prede possibile. Da non perdere se siete in Mongolia in autunno!