fr en es pt nl de

prossimo

Скоро сайт будет доступен на русском языке. Strona będzie wkrótce dostępna w języku polskim. 该网站即将推出中文版

Africa

America del Nord

Asia

Centroamerica & Caraibi

Europa

Francia

Oceania

Sudamerica

Vicino e Medio Oriente

Organizza il tuo viaggio su misura Niger con un'agenzia locale !

Desidero partire a
Chi è in viaggio?

Ricevere proposte personalizzate gratuite e non vincolanti in pochi click

  • Descriveteci il vostro progetto di viaggio: i vostri desideri e le vostre esigenze
  • Inviamo la vostra richiesta alle agenzie locali
  • Ricevi fino a 4 preventivi personalizzati gratuiti
  • Scegliete l'agenzia locale che fa per voi

Lasciare in Niger

#Etnia Natura Chi è venuto qui, anche una sola volta, non lo dimentica così rapidamente da affezionarsi al fascino dell'autenticità. È il sorriso di benvenuto con un tocco di modestia, i colori caldi della terra e delle case di banco, la vicinanza del deserto e le sue promesse quasi mistiche di rinuncia? O è l'impressione di sentirsi come i primi ad amare questo Paese sia vicino alla distanza che lontano dalla sua cultura? Forse è prima di tutto la semplicità in tutto ciò che ancora prevale nella vita quotidiana, che unisce le persone in gesti immutabili spesso d'altri tempi: la madre e il suo bambino appesi al seno, le giovani donne del villaggio che si inchinano al bordo del pozzo tirando la corda alla fine della quale pende il pozzo, lo scolaro scalzo con il suo quaderno in testa che canta mentre va a scuola, il taxi a cespuglio che si sbriciola sotto i passeggeri, il venditore di noci di cola che grida 'goro-goro' a tutta velocità...
Chi ci è stato, anche se solo una volta, non lo dimentica, tanto che ci si affeziona rapidamente al fascino della sua autenticità. È il sorriso accogliente con un pizzico di modestia, i colori caldi della terra e delle case di banco, la vicinanza del deserto e le sue promesse quasi mistiche di rinuncia? O è l'impressione di sentirsi i primi ad amare questo paese che è sia vicino alla distanza ma lontano dalla sua cultura? Forse è la semplicità in tutte le cose che ancora prevale nella vita quotidiana, che unisce le persone in gesti immutabili spesso d'altri tempi: la madre e il suo bambino appesi al seno, le giovani ragazze del villaggio sul bordo del pozzo che tira la corda alla fine del quale pende il pozzo, lo scolaro scalzo con il suo quaderno in testa che canta mentre va a scuola, il taxi che si sbriciola sotto i passeggeri, il venditore di noci di cola che grida goro-goro a squarciagola...

Turismo riservato

Il Niger è un nuovo paese per il turismo, le popolazioni sono molto accoglienti e non sono ancora intrappolate nella morsa dell'industria turistica specifica di alcuni altri paesi africani. Venire in Niger significa incontrare un popolo a cavallo tra l'Africa bianca e quella nera: dai pescatori del Songhai che navigano lungo il fiume Niger ai mercanti nei loro negozi che vendono perizomi multicolori, passando per i nomadi Fulani, Arabi e Tuareg sparsi fino ai confini sahariani del Niger guidati da pascoli e acqua.

Un popolo dalle mille facce

Ogni gruppo etnico è unico e autentico per la persistenza della sua coesione linguistica, sociale e persino economica, soprattutto nelle zone rurali, dove vive ancora il 90% della popolazione. Per circa 500 km, le rive e le isole del fiume Niger ospitano i villaggi di pescatori di Djerma-Songhai, Tuareg e Fulani nati in riva al mare. Da Gaya, al confine con la Nigeria e il Benin, ad Ayorou, al confine con il Mali, vive la gente del fiume, dove ippopotami, pesci, uccelli acquatici e coccodrilli si divertono. Non c'è niente come scendere il fiume in una piroga per immergersi in questa cultura, con la visita di un'area protetta, il Parco Nazionale W, dove vive tutta la fauna specifica della savana arbustiva: elefanti, leoni, antilopi, gazzelle, bufali, scimmie...

Una scoperta a grandezza naturale

Paese soleggiato, il Niger è sinonimo di caldo secco, ma c'è una tregua da dicembre a marzo, quando si può anche rabbrividire di notte mentre si dorme all'aperto se non si sono prese delle coperte calde. Mangia lo spazio: grazie alla sua distesa e alla sua topografia piuttosto piatta, il Niger offre infiniti orizzonti collinari, punteggiati di acacie, o nudi come il deserto del Ténéré, talvolta colpiti da rari rilievi come gli altopiani calcarei del Koutous a sud-est o le scogliere di arenaria del Dallol Bosso a sud-ovest. Il nord è più movimentato con il Massiccio dell'Aria che culmina a 2.000 m di altitudine e la scogliera di Kawar che si estende nel Massiccio del Djado, praticamente disabitato, ai confini con la Libia e il Ciad.

Opportunità di visite multiple

A piedi tra le dune, a piroga sul fiume Niger, a dorso di cammello, in 4x4 o in moto, l'unica sensazione di non aver mai finito di esplorare rimane. Le distanze sono calcolate più in ore sulla strada o a piedi che in chilometri. Due buone strade collegano la capitale Niamey ad Arlit, 1.250 km a nord e a N'Guigmi, 1.500 km a est (una parte di questa strada è danneggiata dopo Diffa). L'esperienza dello spazio e del silenzio è migliore lì che altrove: le notti silenziose sotto le stelle, sotto cieli puri e incontaminati, sono uno dei più grandi piaceri dei viaggiatori in Niger.

Alle fonti della vita

Il Niger è uno dei più importanti cimiteri al mondo di scheletri di dinosauri fossilizzati in depositi di arenaria. Gli amanti della paleontologia e dell'archeologia si rallegreranno nel deserto che offre tesori inestimabili: tronchi d'albero fossili, siti del Paleolitico e del Neolitico con frammenti di ceramica, asce, macine, palmenti, bacchette, punte di freccia, incisioni e pitture rupestri dell'Aria e del Djado, tombe preislamiche di varie forme...

Una geologia che racconta la storia di diversi millenni

I paesaggi rivelano i segreti geologici della terra in movimento. La desertificazione porta all'erosione delle rive del fiume Niger e al suo insabbiamento: le piogge scorrono su ghiacciai privi di vegetazione fitta. Non appena l'acqua incontra un ostacolo, un albero o una roccia, fa dei vortici e scava enormi artigli di erosione, fessure spalancate che testimoniano la violenza delle inondazioni e il flusso della sabbia verso il fiume. I marmi di Kogo, Illekane e le Blue Mountains in the Air attestano la presenza del mare: i calcari marini sono stati portati ad alta temperatura e alta pressione durante il metamorfismo e poi trasformati in cipollino o marmo. Ci sono mille e un solo motivo o desiderio di scoprire il Niger, e il primo è il totale cambiamento di scenario che ogni viaggiatore sperimenta.



Perché scegliere un'agenzia locale?

  • Ogni agente locale vive sul posto ed è un esperto della destinazione.
  • Il vostro soggiorno sarà al 100% su misura e adattato a tutti i vostri desideri.
  • Il vostro agente locale sarà sempre disponibile per garantire che il vostro viaggio sia in linea con le vostre aspettative.
  • Approfittate dei migliori prezzi essendo direttamente in contatto con l'organizzatore in loco.

I media ne parlano